2 giugno - Laboratorio a Pianeta Bufala

Si chiude domenica 3 giugno la kermesse eno-gastronomica "Pianeta Bufala", annuale evento dedicato agli
eccellenti prodotti che derivano dal "nobile" animale, mozzarella DOP in primis.

Ulteriore elemento di novità quest'anno è la presenza della "Birra Artigianale" promossa e divulgata
dall'Associazione Culturale "Malti da Legare".

Ai soci, presenti alla manifestazione anche con uno stand, è stato chiesto di abbinare una birra artigianale
italiana ai piatti cucinati da tre famosi chef. Le tre serate, condotte magistralmente dalla giornalista
Antonella Petitti, hanno visto protagonisti: lo chef "stellato" Francesco Rizzuti, lo chef "televisivo" Marco
Coppola e lo chef-pasticciere Sal De Riso.

Durante il primo "cooking-show", Rizzuti ha preparato la sua "Variazione di Caprese" a cui i Malti da Legare
hanno abbinato la "Clelia" del Birrificio Maneba. Birra in stile "blanche" aromatizzata con spezie e dedicata
alla moglie del giovane e simpatico mastro birraio, Nello Marciano. La freschezza della birra ben si è
sposata agli elementi caratterizzanti del piatto: la mozzarella di bufala DOP e il pomodoro "Cuore di Bue"
stavolta raccolti in un "raviolo" di pasta all'uovo.

La seconda serata ha visto protagonista il piatto dello chef Marco Coppola, noto volto televisivo e autore
del libro di ricette "Da Uomo a Uomo". Marco ha proposto la "Torre di pomodoro e mozzarella tiepida con
olio aromatizzato con acciuga salata". La birra scelta dai Malti è stata la "Syrentum" del Birrificio Sorrento,
una chiara molto beverina con piacevoli note agrumate, ottenute dalle bucce di limone della costiera
Sorrentina aggiunte durante la preparazione. Simpatica "coincidenza" le comuni origini dello Chef e dei
mastri birrai Giuseppe Schisano e Francesco Galano.

Una vera e propria sfida è stato il terzo cooking-show: abbinare la birra al dolce di Salvatore De Riso,
il "Cannoncino di pasta ottenuta da fichi secchi bianchi del Cilento con farcia di ricotta di bufala e nocciole".
I Malti da Legare hanno cercato di stupire il pubblico presente con una particolarissima birra: la "Once
Upon a Time" del Birrificio Il Chiostro appena premiata nella "Guida alle Birre d'Italia 2013" di Slow Food.
Birra scura, dalla schiuma color caffèlatte pannosa, densa e persistente. Le note tostate e il gradevole
amaro finale ben si è sposato alla dolcezza del piatto. Chef, autorità e pubblico sorpresi e soddisfatti
dall'abbinamento.

Sabato 2 giugno, a partire dalle 18, sarà l'ultima sera che vedrà protagonisti i "Malti da Legare".

Al Palabufala si terrà infatti un laboratorio di degustazione durante il quale saranno presentate tre
birre artigianali campane: la "Kolsch" del birrificio Saint John's di Faicchio (BN), la "Nirvana" del Birrificio
dell'Aspide di Roccadaspide (SA) e la "Maria Bolena", nuova creatura presentata in anteprima del Birrificio
Il Chiostro di Nocera Superiore (SA). Le birre saranno "raccontate" dai Mastri Birrai presenti alla serata. In
abbinamento sarà proposta la mozzarella di bufala DOP e la ricotta di bufala DOP. Il costo di ingresso al
laboratorio è di 10 euro. Per info e prenotazioni si può contattare Carlo al 3939145246.